Tre minuti di paura da Dolce&Gabbana: commessi sequestrati, rapinati gli abiti

PADOVA – Niente armi e niente sangue. Neppure minacce. Solo una velocità d’esecuzione da veri professionisti, tanto da riuscire in tre minuti a rapinare il negozio Dolce & Gabbana in via San Fermo, il salotto griffato della città. Erano da poco passate le dodici di ieri quando tre uomini con occhiali da sole e in mano tre sacche, sono entrati nell’atelier di alta moda. Si sono avvicinati ai tre commessi, un uomo e due donne, e gli hanno intimato di entrare nello sgabuzzino. Poi li hanno legati mani e piedi con del nastro da pacchi. Quindi hanno riempito le tre sacche con almeno quindici capi d’abbigliamento e poi sono scappati a piedi in direzione di piazza Insurrezione con un bottino di decine di migliaia di euro.

Uno dei commessi aveva con sé il telefono cordless del negozio ed è riuscito, nonostante fosse immobilizzato, a digitare il 113. In pochi minuti sul posto sono arrivate le pattuglie della sezione “Volanti” e gli uomini della Squadra mobile coordinati da Marco Calì. Secondo il racconto dei tre commessi fatto agli inquirenti, i tre rapinatori sarebbero napoletani. Molto probabilmente il colpo lo avevano studiato da giorni. Avevano capito che il negozio, nonostante la preziosa merce in esposizione, è privo di un sistema interno di videosorveglianza. Inoltre in via San Fermo non sono presenti telecamere che guardano la strada. L’unica, panoramica, si trova in piazza Garibaldi. Rimane da capire per quale motivo dei rapinatori professionisti abbiano preso di mira una boutique di abiti griffati.

Fonte: www.gazzettino.it

Tre minuti di paura da Dolce&Gabbana: commessi sequestrati, rapinati gli abitiultima modifica: 2011-09-17T11:04:18+02:00da sandany8
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento