Ruby, ecco i bonifici del premier

Non ha preso per oro colato i suoi verbali «da vittima», pubblicati in esclusiva da Repubblica e più che sufficienti a comprendere il «contesto» di una minorenne, scappata di casa, che si ritrova a Villa San Martino, ricoperta di gioielli e denari, e circondata dai complimenti e dalle voglie di un uno di 74 anni, ricchissimo.
E, pagina dopo pagina, rendono chiaro come e perché intendono procedere per i due reati dell’accusa al premier: e cioè la sua concussione (l’aver fatto uscire Ruby-Karima dalla questura, la notte tra il 27 e il 28 maggio 2010) in modo da occultare la «vergogna» (che costa carcere da sei mesi a tre anni) di essere utilizzatore finale di una ragazzina immigrata, libera finché si vuole, ma non maggiorenne.
lo penso che le ragioni del suo interessamento potessero essere due: primo, che era anche preoccupato del fatto che io mi trovassi lì e che a quell’ora di notte tardi mi aveva mandato in Questura, e poi della Ruby, che era una ragazza problematica.
Insomma, l’idea che Minetti vuole rendere di sé è quella di una ragazza che, soggiogata dall’amore fisico per il premier, si spinge un po’ più in là di quanto dovrebbe: «Io – aveva spiegato (il 29 gennaio scorso) davanti ai magistrati Boccassini e Sangermano – ho avuto una relazione col Presidente del Consiglio e quindi ho avuto anche rapporti sessuali».

Fonte: www.repubblica.it

Ruby, ecco i bonifici del premierultima modifica: 2011-02-26T17:39:27+01:00da sandany8
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento