Berlusconi al sindaco Cialente

Il governo, sottolinea il presidente del Consiglio, manterrà tutti gli impegni presi affinché la ricostruzione in Abruzzo proceda in tempi “assolutamente rapidi” ma, si legge nella nota, “pur rispettando la volontà” del sindaco del capoluogo, “mi permetto di dissentire circa l’opportunità della scelta, proprio in considerazione dell’interesse della popolazione aquilana che ella afferma, invece, di voler tutelare”.
Il premier ha espresso la propria gratitudine per il lavoro svolto fino ad oggi dal sindaco, ma anche sorpresa per la decisione di lasciare l’incarico di vice commissario proprio in un momento così cruciale per la città dell’Aquila, momento nel quale occorre fare appello allo spirito di collaborazione e di solidarietà.
Il premier ricorda infine che “l’esperienza del passato insegna che il successo della ricostruzione dopo le grandi calamità naturali che hanno colpito il nostro paese dipende, prevalentemente, dalla qualità dell’impegno degli enti territoriali che vi sono coinvolti, i cui rappresentanti – conclude – devono però mostrare il coraggio di operare nell’esclusivo interesse dei cittadini mettendo, se necessario, in disparte, le ideologie o le appartenenze politiche”.
Ma Cialente ha aggiunto anche, sulla nomina di Cicchetti e la sua partecipazione alla riunione di Roma per deciderne i particolari: ”È vero, partecipai, come afferma il presidente Berlusconi, ma feci dei rilievi che non riguardavano la persona, ma il concetto: espressi perplessità, non chiesi di cambiarlo, ma di definire bene cosa doveva fare.

Fonte: www.repubblica.it

Berlusconi al sindaco Cialenteultima modifica: 2010-09-26T14:37:05+02:00da sandany8
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento