la prima casa resterà esente da imposta

Lo ha annunciato il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, spiegando che ai 10 miliardi di euro di gettito fiscale proprio dei Comuni saranno aggiunti ulteriori 15 miliardi di «diritti di prelievo fiscale» in sostituzione di trasferimenti statali di pari importo.
Questo perchè il riordino della finanza pubblica è necessario «anche per evitare l’irrogazione di sanzioni e in particolare la perdita di finanziamenti europei, perdita che sarebbe tanto più negativa per le aree più deboli del nostro Paese, che ne hanno dunque più bisogno».
Così il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani, ha replicato oggi a quanto dichiarato dal ministro per le riforme Umberto Bossi, secondo il quale oggi sarebbe scoppiata la pace tra le Regioni e il ministro dell’Economia.
io non sono leghista e non voto LN ma il federalismo interessa anche a me per evitare gli sprechi e se volessero realmente federare l’italia io mi propongo come ministro per l’economia, saprei bene dove tagliare, e le misure da adottare in caso di bilancio regionale passivo…

Fonte: www.gazzettino.it

la prima casa resterà esente da impostaultima modifica: 2010-07-09T12:45:22+02:00da sandany8
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento