Mafie/Commissario antiracket:poche denunce,svolta non c'è stata

(Apcom) – “Nonostante gli sforzi compiuti e le iniziative messe in campo, tra cui quella di Confindustria è stata assai importante i numeri delle denunce, rispetto all’entità del fenomeno rappresentato dal racket delle estorsioni, sono assolutamente limitate: la svolta non c’è stata”.
Le ragioni – ha spiegato il prefetto – sono diverse: c’è la paura di chi subisce le estorsioni ma ci sono anche motivi culturali e ragioni economiche.
Il Commissario antiracket ha fornito alcuni dati dai quali emerge che negli ulitimi due anni i settori più colpiti dal racket e dall’usura sono, nell’ordine, quello del commercio all’ingrosso e al dettaglio (+37%), l’edilizia (18%) e il settore albreghiero e delal ristorazione(3%).
(438 commenti) (116 commenti) (106 commenti) (102 commenti) (94 commenti) (80 commenti) (74 commenti) (66 commenti) (62 commenti) (61 commenti)

Fonte: www.wallstreetitalia.com

Mafie/Commissario antiracket:poche denunce,svolta non c'è stataultima modifica: 2010-01-29T19:10:48+01:00da sandany8
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento