Maroni: «Dall'8 agosto via alle ronde

In primo luogo c’è il principio che «le ronde si fanno se e soltanto se il sindaco valuta che siano necessarie.
«Con il nostro modello, il “modello Verona” – continua il ministro – il sindaco valuta, decide se vuole o meno le ronde e nel caso stipula convezioni con delle associazioni.
Quello che ha prodotto la legga Maroni finora – ha spiegato il vicesindaco – è il fatto che abbiamo dovuto sospendere i servizi di controllo di City Angels e Blue Berets e con ogni probabilità anche i controlli sui metro fatti dall’Associazione Poliziotti italiani».
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.

Fonte: www.gazzettino.it

Maroni: «Dall'8 agosto via alle rondeultima modifica: 2009-08-06T09:33:22+02:00da sandany8
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento