L'uomo a caccia di raffinata comodità

MILANO – Potrebbe essere un’illusione di vacanza o di atleticità: capo comodo e confortevole come sinonimo di conquistata libertà o di attività sportiva in perenne svolgimento.
L’UOMO BALLANTYNE – Se c’è una regola del bel vestire è questa: giacca camicia doppiata sovratinta color Delphes (già, perche Delphes è un azzurro con sfumature glicine), maglia intarsiata con il paesaggio inglese del Dorset, camicia in lino a righe navy e bianco, pantalone asciutto tinto in capo verde new green, desert boot in crosta beige foderato in lino suola in gomma bianca.
Parola di Dawid Di Firmo, stilista di Ballantyne Ci si potrebbe aggiungere un pulloverino in cashmere active capace di abbassare del 20% la temperatura corporea oltre che a proteggere dai raggi uv.
Questa volta si concretizzano in t-shirt pitturate come quadri di Haring o di Lodola o di Sprouse, in giacche smoking in maglia con fiori lavorati sul rever,, in maglie sovra tinte, stonewashate, rifinite in seta, in sahariane in pelle sfumata.

Fonte: www.corriere.it

L'uomo a caccia di raffinata comoditàultima modifica: 2009-07-15T19:56:46+02:00da sandany8
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento