Free lance italiano a Falluja "Sono un turista", sarà rimpatriato ...

ROMA – Se ne andava da solo, “armato” di macchina fotografica, in giro per Falluja, una delle città più pericolose dell’Iraq a 50 chilometri a ovest di Baghdad, quando è stato fermato dalle autorità irachene: Luca Marchiò, 32 anni, giornalista freelance italiano, entrato in Iraq con un visto turistico, è in attesa di essere espulso dal Paese, trattenuto in queste ore dal ministero degli Interni iracheno, a Baghdad, che domani mattina lo imbarcherà sul primo volo disponibile per Amman, in Giordania.
Di lui ha parlato anche il New York Times ricordando lo stupore del direttore dell’Hotel Coral Palace di Falluja quando se l’è visto davanti che chiedeva una stanza: nella città non si vedeva un turista da prima della guerra del 2003.
Il portavoce del ministero degli Interni iracheno, generale Abd al-Karim Khalaf, ha detto che il giovane “si è subito dichiarato come giornalista” e che “trovato sprovvisto di visto d’ingresso, sarà rimpatriato il prima possibile”.
Sempre secondo il quotidiano americano, la polizia lo ha individuato tra i passeggeri di un minibus proveniente da Baghdad – raggiunta in taxi da Erbil e dove ha passato qualche giorno – seduto accanto a una donna che vendeva latte fresco e yogurt.

Fonte: http://www.repubblica.it/2008/12/sezioni/esteri/iraq-128/giornalista-turista/giornalista-turista.html

Free lance italiano a Falluja "Sono un turista", sarà rimpatriato ...ultima modifica: 2009-05-16T17:09:10+02:00da sandany8
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento